martedì 27 maggio 2014

Teaser Tuesday/30

Il Teaser Tuesday è stato inventato dal blog Should Be ReadingLe regole sono le seguenti:
1. prendi il libro che stai leggendo
2. aprilo a una pagina a caso
3. copia uno spezzone della pagina (senza fare spoiler!), riportando anche titolo e autore.
Naturalmente potete scrivere nei commenti qui sotto il vostro teaser.

Ecco il teaser di questa settimana:
Fateci caso disse la strega c'è una luce speciale negli occhi di chi balla la Danza delle Follie. Ha il calore di un tramonto, ma è anche inquieta e vibrante come…alzò gli occhi al cielo e ci pensò un momento come la fiamma della candela che muore nella cera! – disse. – È intensa e fugace, come la scia delle comete; d'oro, come le foglie degli aceri e dei carpini in autunno. È una luce, una luce che… – Flox scosse la testa decisa – no, Meum non ce l'ha, non quest'anno. Pervinca ha ragione, quel mago sta protestando per qualcosa…
Elisabetta Gnone - Flox sorride in autunno (Fairy Oak, il 3° mistero)

venerdì 23 maggio 2014

Recensioni: Obsidian

Obsidian è il primo volume della serie Lux di Jennifer L. Armentrout. Potete leggere il Teaser Tuesday di questo libro qui.
Attenzione: anticipazioni sulla trama.
Katy, una ragazza diciassettenne che (da non credere!) tiene un blog letterario si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia. Che ci volete fare, è cresciuta in Florida. Un bel (?) giorno però incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo (e ti pareva) del suo giovane vicino di casa: Daemon Black. Poi quell'incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma un giorno Daemon salva Katy da un’inspiegabile aggressione, bloccando il tempo con un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Katy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. L’unico modo per sopravvivere è stare incollata a Daemon (e ti pareva, di nuovo). Sempre che non si ammazzino prima, a suon di insulti...


Un bel giorno, Jennifer L. Armentrout si è seduta alla sua scrivania e si è detta: oggi mi va di scrivere un libro. No, anzi, facciamo una serie, è più proficua. E ha iniziato a spremersi le meningi per inventarsi qualche bel personaggio mai usato e non stereotipato. Anzi, non solo i personaggi, perfino la storia non doveva mai essere stata raccontata. Ha scelto così di narrare una storia di simil-fantascienza in cui una ragazza che si crede un cesso si innamora (forse) di un ragazzo che è bello come [inserire paragone adeguato, fate voi], il quale però all'inizio non vede l’ora di prenderla a calci nel didietro perché per qualche motivo le sta sulle scatole ancora prima di averla vista. Ovviamente il ragazzo strafigo non è umano. E così la zia Jennifer ha perso in considerazione i ragni radioattivi, la kriptonite e il vampirismo, ma accidenti, erano già stati usati in altri libri. Tutti. Specialmente il vampirismo. Allora, cosa inventarsi? Mumble, mumble. Oh sì, facciamo che sono degli alieni fatti di luce che vengono da un pianeta a millanta anni luce dalla terra. Giusto.
Quindi, mister figo all’inizio dice a miss cretina che lei deve girare al largo da lui, da sua sorella e possibilmente anche da tutte le altre forme di vita nel raggio di cento chilometri, salvo rimangiarsi tutto due pagine dopo, quando la invita a fare il bagno con lui al lago. Seminudi. D’accordo.
Naturalmente a miss cretina mister figo piace da morire ma non sia mai che lo ammette, così ci sorbiamo trecentocinquanta pagine in cui i due non fanno altro che beccarsi a vicenda, prendersi e mollarsi, e avvicinarsi con la faccia a mezzo centimetro l'uno dall'altra ma senza mai baciarsi, quando è palese che sono due cretini che non aspettano altro.
Ah, sì, dimenticavo che ogni tanto saltano fuori gli alieni cattivi (e beh, cosa credevate, se ci sono quelli buoni ci sono anche quelli cattivi, no?) e ovviamente se la prendono con miss cretina per vendicarsi del fatto che mister figo ha ammazzato uno di loro (vi ricorda niente? Bella e James?).

Insomma, due stelle per lo sforzo di aver pensato agli alieni, che per il resto ho praticamente riletto Twilight (e non sto qui a raccontarvi tutte le somiglianze, che forse ci metterei meno a elencarvi le differenze. Ammesso che ce ne siano).

La pioggia e la bici

Se c’è una cosa che odio più dell’afa, è l’afa durante la pioggia. Quell’umidità che ti entra dappertutto e ti fa sudare come una capra  perché l’aria è tutta ferma. Oggi pomeriggio, mia madre mi ha trascinata a supermercato (anche se forse sarebbe meglio chiamarlo mediomercato, o qualcosa così), ovviamente in bicicletta, che lei non mette fuori la macchina neanche se sta venendo giù un metro di neve, e dovreste vedere la bici che ha. La Scassona di Michele Amitrano (Io non ho paura) era probabilmente presa meglio, ma lei si rifiuta di cambiarla. Quindi, che si arrangi.
Insomma, il cielo non prometteva niente di buono, ma mia madre fa: "no che non piove, figurati se piove. C'è solo aria". Tra l'altro, io non so correre in bici con l'ombrello e quindi neanche me lo sono portato via.
Andiamo, compriamo, paghiamo e quando usciamo sta venendo giù il diluvio universale. E noi siamo in bici, con la borsa della spesa e senza ombrello (cioè, mia madre ce l'ha, ma io no).
Ho messo la marcia più alta che avevo e sono partita come un razzo. Credo di aver stabilito un nuovo record di velocità su pista (ciclabile).
E mia madre ha perfino avuto coraggio di dire che lei non si è bagnata neanche un po', senza neanche usare l'ombrello. D'accordo, si vede che l'ho presa tutta io.

mercoledì 21 maggio 2014

martedì 20 maggio 2014

Teaser Tuesday/29

Il Teaser Tuesday è stato inventato dal blog Should Be ReadingLe regole sono le seguenti:
1. prendi il libro che stai leggendo
2. aprilo a una pagina a caso
3. copia uno spezzone della pagina (senza fare spoiler!), riportando anche titolo e autore.
Naturalmente potete scrivere nei commenti qui sotto il vostro teaser.

Ecco il teaser di questa settimana:
Abbassai in fretta lo sguardo sul quaderno ma capii che si era seduto dietro di me. Mi formicolava tutta la schiena. Un secondo dopo, sentii un colpetto sulla spalla. Mi voltai verso di lui.
Lui mi fissava col solito sorrisetto. «Come va il braccio, Kittycat?»
Stavo morendo d’imbarazzo. I suoi occhi verdi mi fissavano in un modo che mi fece arrossire.
«Bene» risposi. «Mi tolgono la fascia domani, credo.»
Daemon cominciò a dare colpetti con la penna sullo schienale della mia sedia. «Voglio proprio sperare.»
«Perché?»
Lui disegnò un cerchio in aria, come a indicare il mio aspetto in generale. «Aiuterebbe…»
Jennifer L. Armentrout - Obsidian (Lux #1)

Piccola osservazione: è un pezzo che non scrivo recensioni malvagie, ma se tutto questo libro è stupido quanto i primi tre capitoli che ho letto ieri sera, mi verrà un capolavoro di malvagità (prossimamente su questi schermi).

venerdì 16 maggio 2014

Sono vivaaaa (cit. Mushu)

Ultimamente sto passando di qua veramente poco. Me ne rendo conto. Il fatto è che ogni giorno trovo una scemenza migliore da fare, invece che venire qua a scrivere qualcosa.
Sto risanando tutte le voci di Hunger Games su Wikipedia, e già questo è stato un lavorone (penso che riguarderò il film), in più ho giocato forsennatamente a Kirby nightmare in dreamland (per GBA) finendolo in due giorni, dopo aver perso la pazienza con Kirby e il labirinto degli specchi, che non è un vero labirinto ma che finché non prendi la mappa puoi impazzire comodamente.
In più, Andrea Vitali ha scritto un altro libro (e io l'ho anche già letto).

martedì 13 maggio 2014

Teaser Tuesday/28

Il Teaser Tuesday è stato inventato dal blog Should Be ReadingLe regole sono le seguenti:
1. prendi il libro che stai leggendo
2. aprilo a una pagina a caso
3. copia uno spezzone della pagina (senza fare spoiler!), riportando anche titolo e autore.
Naturalmente potete scrivere nei commenti qui sotto il vostro teaser.

Ecco il teaser di questa settimana:
«Cosa avete combinato tu e il tuo amico?» chiede. La voce è cambiata, è più profonda, più roca.
«Niente» risponde Luca. «Avevamo appena preso le bombolette...»
«Non mi riferivo a quello» lo interrompe Augusto.
Come fa a sapere... ? si chiede Maximilian. Non può. «Niente» insiste.
Dal Mare si alza. «Per ora basta così.» Infila il cappotto color rosso scuro e, con l’aiuto del bastone, va verso la porta, senza guardare il ragazzo storpio. «Non mentirmi mai più» avvisa, prima di uscire.
Luca è sconvolto, perché se qualcuno sa che cosa è successo l’estate scorsa, allora i suoi guai sono appena iniziati. Ti stai solo suggestionando, si dice. Chissà a cosa si riferiva quel vecchio. Devono essere i farmaci. È colpa loro se la sua voce è cambiata, è colpa loro se lui ne ha avuto paura. Ed è colpa loro se, quando Dal Mare si è arrabbiato, la testa del suo bastone è parsa mutare. Diventava strana, più adunca, piegata, tagliente.
Quasi fosse un uncino.
Francesco Dimitri - Pan

martedì 6 maggio 2014

Teaser Tuesday/27

Il Teaser Tuesday è stato inventato dal blog Should Be ReadingLe regole sono le seguenti:
1. prendi il libro che stai leggendo
2. aprilo a una pagina a caso
3. copia uno spezzone della pagina (senza fare spoiler!), riportando anche titolo e autore.
Naturalmente potete scrivere nei commenti qui sotto il vostro teaser.

Ecco il teaser di questa settimana:

Mike trascorse l’estate a Notre Dame, lavorando come amministratore per il programma di educazione permanente dell’università. Il campus si riempì di adulti che frequentavano corsi di scienze naturali, scrittura per il cinema e il teatro, ed esegesi biblica con un impegno fuori dal comune. Molti degli studenti che rimanevano per fornire servizi di supporto erano ragazzi come Mike, senza una casa dove desideravano tornare o troppo poveri per andare in vacanza.
Martin Sixsmith - Philomena

venerdì 2 maggio 2014

100

Oggi sarebbero stati 100. Spero che lassù stiate festeggiando alla grande.
Buon compleanno, nonna.